un’Americana nel nostro stadio!

Iniziare e finire l’allenamento alla luce del giorno aumenta sicuramente le motivazione e aggiunge il piacere di guardare in faccia i sorrisi del gruppo.

Oggi è una sessione “ludica”, si scherza e ci si diverte, l’obiettivo è correre con gioia, per liberare la mente e prepararla al meglio per la Maratona di Roma, ma anche chi non correrà la maratona trova giovamento in queste sedute apparentemente meno cariche ma non meno impegnative.

L’obiettivo “serio” è quello di potenziare le gambe, armonizzare il corpo e dare un po’ di velocità all’andatura migliorando il gesto atletico.

E allora si comincia!

Dopo il riscaldamento sul prato , si va un po’ su e giù per i gradoni, che nel “nostro” Stadio non sono solo una meravigliosa scenografia, ma possono diventare una piattaforma altamente allenante!

Primo allenamento con la luce del giorno!
Primo allenamento con la luce del giorno!

Oggi siamo molti (anche se parecchi mancavano all’appello) ed è difficile tenere il gruppo compatto come piace a me,  qualcuno si attarda e subisce il mio “dolce rimprovero” !

C’è qualche gradito ritorno e sono presenti anche due “Arancini”  che aggiungono freschezza e spensieratezza al già “chiacchierone” gruppo !

Dopo i gradoni una sessione di skip, che aiuta a muovere in modo coordinato braccia e gambe e potenzia la muscolatura.

A questo punto si parte : inizia l’Americana!

Di cosa si tratta?

Si corre a passo “medio” per 300 metri e poi una progressione di 100 metri dove l’ultimo uomo e l’ultima donna giunti al traguardo vengono eliminati.

Facciamo cosi un bel numero di giri di pista, non li ho contati perchè sono scorsi piacevolmente sotto le gambe.

Qualcuno ha ceduto presto al ritmo forsennato, qualcun altro ha tenuto fino alla fine, dimostrando caparbietà e fiducia nei propri mezzi. Tutti si sono messi in gioco e spero si siano divertiti!

E poi? L’allenamento finisce qui? Ma no ..troppo presto!

Ci “inventiamo” un improbabile staffettone di 10x200x2 ,,, un’operazione matematica che ha prodotto solo un risultato : divertimento!

Abbiamo creato due squadre, che poi strada facendo si sono “mescolate” e abbiamo corso 200 metri ciascuno, cambiando e facendolo ciascuno, un paio di volte . Cercando sempre di pareggiare i gap di velocità. Risultato? Tante risate!

Fino qua?

Ma no un po’ di addominali, piegamenti … flessioni … streaching  fanno sempre bene!

Adesso si che abbiamo veramente finito l’allenamento, ed e’ ancora giorno!!!

In questo modo si abbassa l’ansia pre-gara, si corre in modo divertente , si affina, con la velocità il gesto tecnico e soprattutto si passa un po’ di tempo spensierati, bruciando le tossine di una giornata intensa di lavoro o comunque di attività impegnative.

E dire che oggi è il 1 Aprile, ci sarebbe stato bene un bello scherzo …