Zona Atletica Leggera

gruppone FT

Premessa

E’ la domenica prcedente al passaggio della nostra regione in zona rossa .

Piovono messaggi allarmanti ovunque e ci si divide in due categorie:

  • chi si fa condizionare
  • chi mantiene un pensiero autonomo.

Il problema è che si combatte gli uni contro gli altri invece di proporre uno scambio di idee costruttivo. 

In zona franca ci siamo noi, quelli che pensano che sia un’occasione per svolgere un’ulteriore giornata di Atletica Leggera per conoscere ancora meglio questo meraviglioso sport con molte discipline

 

Teoria prima della pratica

E allora si ricorda che l’Atletica Leggera si divide in Corse e Concorsi

Le Corse a loro volta di dividono in Velocità con o senza ostacoli, Mezzofondo Veloce e Mezzofondo prolungato

I Concorsi si dividono in Salti e Lanci

I Salti si dividono in  Salti in Elevazione  (alto e asta ) e Salti in Estensione (lungo e triplo)

E poi ci sono i lanci : Getto del peso, Giavellotto, Martello e Disco

Sponsor

Il gruppo piano piano cresce e qualcuno inizia a credere in noi.

Ecco le nuove bellissime maglie con lo sponsor di  Bitnet e Fisio.A due partner che  si sono impegnati a sostenerci e con i quali sono certo si creerà una produttiva sinergia

 

Modelli del ForresTeam

Riscaldamento

Tutto inizia sempre dal riscaldamento! Non si puo’ e non si deve mai partire a freddo per evitare infortuni muscolari.

Il Riscaldamento si effettua correndo lentamente.

A seguito della corsa lenta si effettuano le andature per miglioare il gesto atletico della corsa. Le andature necessitano :

  • Massimo impegno
  • Coordinazione

Quindi non è il momento social per chiacchierare o il momento pausa bisognino… ma un esercizio fondamentale per pulire il gesto della corsa.

Ostacoli

Una gabbia di ostacoli è il primo esercizio di potenziamento. E’ un grande valore aggiunto quello apportato dagli ostacoli che non solo rendono indispensabile il movimento di attacco della gamba e quindi portare alte le ginocchia ma sollecitano i muscoli necessari per spingere durante la corsa.

la gabbia di ostacoli

Fondamentale la coordinazione e il ritmo per evitare di inciampare. Un eserzizio anche di sincronizzazione con il precedente entrato nella  gabbia, a volte riuscito…  avolte meno.

Ma è importante provare e mettersi in gioco, anche perche’ il divertimento è assicurato!

Salto in alto

Dopo aver corso in modo circolare per capire meglio la rincorsa del Salto in alto, prima un bel tuffo per “assaggiare” il materasso, poi delle sforbiciate con 3 appoggi e infine il gesto globale con l’asticella con qualche bella soddisfazione!

Bravi

Salto Triplo

Il Salto Triplo non è affatto semplice. Per effettuare in modo corrette le 3 fasi del salto : Hop, Step e Jump sono necessarie doti non indifferenti di coordinazione e di elasticità.

Per facilitare il gesto atletico ho posizionato dei cerchi colorati con il colore che indica il piede di battuta.

Nel triplo infatti la complessità e’ l’hop ovvero si atterra con lo stesso piede di stacco. Poi lo step prevede un balzo in avanti con l’altro piede ed infine il jump che richiede il salto in buca, cercando di andare piu’ avanti possibile

Claudio in fase di jump

Partenze

Le gare di corsa in pista necessitano la conoscenza teorica e pratica della partenza, che sia sul posto per gare di mezzofondo oppure dai blocchi per gare di velocità.

Se si gareggiano gli Assoluti partire dai blocchi e’ obbligatori. Per le gare Master non c’e’ questo obbligo.

Per qualsiasi categoria è dignitoso!!!

Penso sia davvero indegno partecipare ad un meeting di atletica leggera e rifiutare la partenza dai blocchi.

Per questo motivo ho spiegato come posizionare i blocchi, come posizionarsi nei momenti della partenza e nelle diverse fasi.

  • Prima di partire
  • Ai vostri posti
  • Bang!

Se si eseguono i movimenti giusti è praticamente impossibile cadere con la faccia avanti, che poi e’ la paura maggiore di un atleta “medio”.

I blocchi devono essere un valore aggiunto per partire e lanciarsi una fortissima accelerazione .

Conclusioni

I campionati Europei di Torun hanno contribuito a creare un clima di maggiore coinvolgimento verso l’Atletica Leggera. Non è implicito che chi pratichi corsa sia a conoscenza delle regole, delle difficoltà delle discipline dell’atletica leggera.

E non mi riferisco ai concorsi!!! Anche per le corse non c’è molta preparazione da parte dei praticanti.

Queste domeniche servono a questo, a far conoscere e soprattutto praticare le tante discipline che questo fantastico sport offre, non solo per imparare ma soprattutto per completare la preparazione atletica

Alla prossima allora…

Leave a Reply