Un Sabato qualunque …

RobySmile

Il Sabato inizia con un prologo del tardo Venerdi, dopo una dura settimana impegnativa, logorante e decisamente sconfortante …

Ma sono sempre ottimista  e propositivo allora voglio puntare alla prossima settimana con impegno e profitto!!!

E invece mi sorbisco il solito “sermone” familiare intento a distruggere e soprattutto denigrare una passione. Ma non finisce qui … poco dopo mezzanotte arriva un messaggino che mi annuncia che la Guerriera per eccellenza è stata investita da un automobilista pirata ed è al pronto soccorso con un piede maciullato!!

Attraverso tutti gli stati umorali possibili dall’aggressivo al serial killer … e una sensazione di impotenza mi pervade, ma dura un solo istante, e provo, a modo mio a tirare su il morale di chi ha subito la profonda ingiustizia!!!

Nefaste coincidenze con il 3000mt di Emilio che per la seconda volta è foriero di un incidente stradale con vittima un nostro atleta.

Non si può far altro che correre, questo sappiamo fare e ognuno di noi correrà per regalare un briciolo di morale alla nostra beniamina.

Una settimana fa la esaltavamo tutti, perchè ultima frazionista di una staffetta di una squadra vincente csu tutto e tutti, anche sui pronostici!

Questo Sabato Qualunque inizia cosi, ma noi con le nostre corazze Orange proveremo a renderlo speciale, preparando un bella cascata emozionale per la Guerriera!

La mattina ognuno ha le sue faccende, chi lavora, chi fa la spesa, chi gira per ospedali, chi discute con la famiglia … ma poi ci ritroviamo tutti allo Stadio Nando Martellini per correre 7 giri e mezzo di sofferenza, di delirio, ma anche di gioia  … ricchi nel cuore di motivazioni speciali!

Corriamo per Te, e per tutti quelli che oggi non possono correre per qualche problema fisico più o meno grave, ma che torneranno presto per riunire il gruppo con tutti i suoi indispensabili protagonisti!

Fa caldo per molti, è un sabato estivo seppur stiamo entrando nell’equinozio di Autunno, c’è chi va al mare e chi gira sul tartan nuovo dello stadio delle Terme di Caracalla!

Molti del gruppo sono impegnati nelle diverse serie che iniziano intorno alle 15:00. Ho chiesto di partecipare per rilevare la SAN (Soglia Anaerobica) e quale distanza meglio di un 3000mt? Per lo più in una gara tirata ma in un clima disteso di Amici, veri Amici!!!

Bello vedere Amici venire a fare il tifo, seppur non partecipanti alla gara, incitare i compagni e far sentire la loro vicinanza, bello vedere ognuno impegnarsi e provare a seguire i consigli, le strategie, le tattiche che ogni gara può ispirare …

Vedo, osservo, incito senza fare distinzione sulle tonalità dell’Orange indossato, Spirito Unitario e combattivo, cercando di fornire a ciascuno il consiglio giusto per affrontare al meglio la competizione.

E poi tocca a me!

So che oggi è in programma un’impresa apparentemente impossibile, ma questo si può dire solo dopo averla affrontata ! Eh si perchè Forrest insegna questo, sempre affrontare impettiti le situazioni, mettersi in gioco, rischiare la faccia e non solo ma non mollare mai!!!

Sono l’esempio, ed ho scelto una serie con motivazioni speciali, che però non si sono concretizzate per mancanza di avversari!

Non importa io so già con cosa correrò contro … contro l’ingratitudine, contro l’ipocrisia, contro la superficialità, contro le aspettative non corrisposte!!!

Ma sopratutto so per cosa correrò a favore, corro per Roberta, per tutti per l’AMIP ,coloro che hanno difficoltà respiratorie, corro per dare sempre un esempio concreto con i fatti e non limitarmi solo a proferire parole …

Oggi è un Sabato qualunque da rendere speciale!

Ero intenzionato a fare un 3000mt “facile” perchè l’accoppiata con il 2000mt siepi di un’ora dopo può essere difficile da realizzare tirandone troppo una. Le siepi sono ostacoli alti, per qualcuno impossibili da passare … e lo sono ancora di più con un 3000mt sulle gambe!!!

Avevo queste intenzioni al Venerdi … ma poi gli eventi hanno stravolto le motivazioni!

Il problema è che ho una fitta lombare da stamane che mi limita il respiro e non mi fa camminare bene, pensa correre e poi correre e saltare!!!

Ma non è il momento di lamentarsi, non posso rendere questo Sabato qualunque!!!

Appello, conto alla rovescia e via!

Devi partire piano, devi partire piano!!! DEVI PARTIRE PIANO!! E’ questo il mantra che mi ripeto quei secondi interminabili prima dello start …

Prendo la corda e sono primo, come sempre!

Quando si parte non si ragiona e il corpo segue il cervello che ha avuto questo “imprinting” decine e decine e decine di anni fa!!!

Passo al 200mt intorno ai 40″ … anche 45″ sarebbe stato troppo veloce!

Cerco di assestare l’andatura ad un ritmo “relativamente facile”, insomma questa proiezione del mille a 3’45” mi calza a pennello … E infatti passo in 3’44”! Non male per essere un 3000mt  tranquillo …

Davanti il battistrada è imprendibile, altri due sarebbero alla portata ma servirebbe un finale che mi caricarebbe di acido lattico fatale per la gara successiva, bisogna mitigare!

Mi tengo questa posizione e la porto alla fine … se poi succede che qualcuno molla …

Con noi c’è anche il mito Giorgio Calcaterra, che prima affianca i miei predecessori e poi è il mio turno.

Mi sta un pò vicino ma poi capisce che posso fare anche da solo e retrocede nel gruppetto che segue, portandoli fino alla fine.

Ad ogni passaggio sento incitazioni che mi infondono forza e scariche di adrenalina … ai 200mt una vecchia conoscenza mi informa del passo e dei distacchi, come si faceva un tempo e anche questo mi riporta a 40 anni e oltre fa … in questo stesso impianto, quando correvo i 2000mt !!!

Chi mi fa foto e gli co3000Emilioncedo pose … chi mi sostiene, chi mi sprona a non mollare … e invece qualcosa sto perdendo, ad occhi 2″/3″ ogni 200mt …tanti , troppi !

Il mio informatore dei passaggi capisce il momento e non mi dice più il distacco da chi mi precede, ma mi informa su quello che ho su chi insegue … questo mi provoca una piccola reazione di orgoglio!!!

Proietto un 11’45” finale, senza infamia e senza lode, che in valore assoluto è molto scarso, ma oggi sarebbe un tempo più che dignitoso!

Non faccio volate, per non accusare troppo dopo il 2000 siepi, e arrivo in 11’44” … mi conosco bene!!!

Subito dopo arriva il gruppetto Calcaterra con volata vincente color Orange!! E sono soddisfazioni!

Il tempo di cambiarmi al volo e sono sullo scooter, direzione Stadio della Farnesina per partire per il 2000 siepi!!

Correrò contro fenomeni della categoria Allievi e il GajarDoc che si è iscritto per mettere alla prova la sua naturale attitudine al balzo!!!

Ma per partire, in una gara FIDAL, occorre confermare l’iscrizione al tavolo, almeno un’ora prima della gara … Riesco a vedere il mio “gancio” per la conferma!

Meno male non se ne è ancora andato, sono salvo! Mi darà il pettorale per la partenza!!!

Incontro GajarDoc che si sta scaldando e gli do qualche consiglio per sopravvivere in questa gara massacrante!!!

Ma il mio gancio non è avvezzo alle gare in pista e non  mi ha confermato!!!

Corro (con le gambe di marmo) alle iscrizioni e chiedo di essere confermato per il 2000mt. La ragazza è al cellulare, attendo fiducioso , ma mi esclama … gara chiusa!!

Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo !!!

E’ un segno del destino? Magari se corro mi prende un infarto o mi abbatto alla prima siepe …

Ma Forrest non molla e non ce prova … ce riesce!

Allora vado al tavolo della stampa delle liste e chiedo in modo molto docile (non è da me) di aggiungere il mio nominativo alla lista dei partenti del 2000 siepi …

( Operatore)Non se si può … (Forrest )per favore!! (Giudice che è arrivato a prendere la lista ) Non si potrebbe … (Forrest) lo aggiungo io a penna … (Operatore) ok, scriviamo a penna … (Forrest) Grazie, grazie, grazie, infinite grazie!!

Pettorale e via … verso la pista!!!

La doppietta si farà! Mi godo le serie dei 400mt femminili con una nostra super Orange e poi sono pronto! Lo speaker annuncia la partenza, elenca i partecipanti, tutti “cuccioli” e due Over 50 … al mio nome aggiunge appellativo di “Senatore” insomma  calca sulla mia vetusta età, ma essere definito Senatore … mi piace!

I ragazzotti sono tutti nel rettilineo opposto … benedetta gioventù scapigliata … i 2000mt siepi partono qualche metro prima della partenza dei 400mt !!!+

Vengono chiamati, lo starter è spiritoso e stempra la tensione …

Ai vostri posti … Bam!!!

Si parte “veloci” …

Ma già alla prima siepe ridimensiono le mie aspettative di gara!

L’impresa è chiudere le 2 gare, la prima è stata dignitosa, questa esserci è già un successo!

Al mio compagno Orange ho detto, non “strafare” , rispetta l’ostacolo, è alto e pericoloso, e soprattutto la riviera, è una prova di forza ad ogni giro … ed è sempre peggio.

Ho criticato i suoi calzini, inadatti per essere inzuppati 5 volte!

E soprattutto gli ho fatto capire che arrivare non te lo porti da casa, te lo devi guadagnare metro dopo metro, siepe dopo siepe!

I ragazzotti capitanati da una vecchia conoscenza dell’atletica regionale, appartenente alla stirpe dei Cacciamani, un nome di tutto rispetto sono veloci e come previsto mi doppiano al terzo giro. Il palcoscenico e’ loro e saggiamente mi metto in seconda e anche in terza corsia per farli passare.

Loro arrivano e per me è ancora lunga … un altro giro!

Sto molto attento ai passaggi, cerco di arrivare con le giuste distanze perchè in questo momento sono allo stremo delle forze!

Ma sono qua per fare l’impresa, e allora mi faccio un super auto incitamento e passo … ultima riviera, salto su ma non riesco a staccare e cado verticale dove l’acqua e’ molto alta … mezzo secondo di esitazione , dove cerchi di riunire le ultime forze per uscire con i piedi sommersi… in salita !!!

Rettilineo finale, ultima siepe e poi e’ finita!!

Richiamo il pubblico che risponde e mi concede l’onore dell’applauso, sono per te Roberta, ti stanno applaudendo ed incitando a non mollare e a vincere questa ennesima battaglia … tu che sei la nostra Guerriera!!!

Arrivo e alzo le braccia in segno di vittoria … molto cambierà perchè non è un Sabato qualunque !!!