Tecnica di base

schierati soldatini

Ovvero come si fa a correre meglio?

Ogni sport prevede oltre il talento l’acquisizione della tecnica non solo per vincere ma anche solo per portare a termine una prestazione.

Non ci si improvvisa tennisti, calciatori, giocatori di basket. Anche il badminton prevede conoscenza tecnica e la corsa? Specie negli ultimi 10 anni è diventato un fenomeno di massa ( e meno male!!!) ma la maggior parte dei praticanti non ha basi tecniche per correre e non si preoccupa nemmeno di acquisirle!!!

Durante una sessione di tecnica, domenica scorsa alla Farnesina, una partecipante chiede:” Ma come si fa a migliorare l’azione della corsa”???

Il primo miglioramento è iniziare a comprendere che per correre si usa tutto il corpo e tutto il corpo si frammenta in numerose parti, ciascuna delle quali oltre ad essere indispensabile si muove a ritmo sincronizzata con tutte le altre.

Sono importanti le braccia che devono essere ben posizionate. Deve essere fluido e armonionso il passo ciclico della corsa, devono essere corretti e del giusto tempo gli appoggi. Deve esserci una giusta inclinazione e una corretta postura, spalle ferme, spinta sui piedi

Tante, tantissime informazioni da dare e prendere per sincronizzare i movimenti! Altro che scarpe, cuffiette e via senza meta  a fare chilometri inutili. Questo e’ jogging.

E perchè bisogna correre meglio?

Perchè uno stile di corsa corretto permette di limitare il dispendio energetico, impegna la mente e limita se non azzera la fatica! Oltre ad un fattore estetico non meno importante. Sono impietose le migliaia di foto che ritraggono nelle gare goffi e inguardabili stili di corsa che niente hanno a che vedere con la disciplina corretta del Running.

Quindi correre bene permette di andare molto più veloci e faticare meno. Un po’ come mangiare molto senza ingrassare! E allora perchè non impegnarsi a correre meglio!??!?

Ho detto molto ma non ho detto come si fa!

Nei prossimi video, a modo mio, con qualche battuta per sdrammatizzare e anche divertire i partecipanti, spiego quali sono le basi per migliorare la tecnica di corsa, che non si affina solo correndo, tutt’altro!!!

E’ fondamentale acquisire una buona mobilità articolare, migliorare la coordinazione, fortificare precise catene muscolari.

Il tutto si traduce in potenziamento muscolare ovvero esercizi specifici a carico libero e non atti a potenziare muscoli agonisti e antagonisti che intervengono nell’esercizio della corsa.

Mobilità articolare, ovvero esercizi specifici per migliorare i movimenti a rendere più elastico e armonioso lo stile di corsa.

Capacità coordinative, ovvero la consapevolezza di modulare un segmento o l’altro dell’azione di corsa per intevenire in modo consapevole sui cambi di ritmo.

E poi non da meno, appoggi, spinte, ampiezze, frequenze…

Il tutto si traduce in 2 parole : “molleggi e andature“.

Centinaia di potenziali esercizi specifici che non solo sono forse un po’ complicati da eseguire, specialmente ad una certa età, ma che specialmente a chi ha una certa eta’ educano in modo essenziale lo stile di corsa!!!

Molleggi e andature

Ogni routine di riscaldamento, che sia per allenamento o per gara, devo contenere assolutamente molleggi e andature per portare al meglio il corpo in condizione di effettuare la prestazione.

Cosi come e’ importante introdurre anche altre discipline e attrezzi per ampliare la preparazione atletica, come la marcia, gli ostacoli, i balzi…

Puo’ succedere, specialmente i primi tempi, di avere indolenzimento di muscoli, infiammazioni tendinee, dovuti alla “novità”. Sono piccoli impedimenti che non devono assolutamente far cessare l’attività, ma semmai informare che stiamo lavorando bene.

Il piccolo risentimento di oggi sarà la spinta di domani per ampliare un po’ di più il passo, sempre in modo corretto, e guadagnare notevoli secondi/chilometro. Cosi come imparare ad aggiungere frequenze nell’azione ciclica delal corsa. E poi in ultimo a dosare una e l’altra possibilità nei momenti diversi della prestazione. Questo è correre!!!

 

Spazio ai video

E da qui in poi si possono vedere alcuni video girati dal nostro Scamarcione in versione Felliniana, che con estrema pazienza si è prestato ad immortalare una domenica dedicata alla tecnica, a lui va il mio più sentito ringraziamento!

Mi scuso per alcuni improperi che usciranno dagli audio, ma fanno parte del mio modo molto appassionato di trasmettere la consocenza teorica e pratica acquisita sui campi e sui libri.

Buona visione e buon ascolto!

Mobilità articolare

Molleggi alla siepe

Andature

Passo saltellato
Ancora saltellato, andare verso l’alto…
Spiegazione accorata sulla calciata dietro
Andatura calciata dietro
Calciata dietro alternata

Esercizi con ostacoli

Spiegazione sulla gamba ostacolo
Prima gamba ostacolo
Seconda gamba ostacolo
Passaggio globale ostacolo

Conclusioni

Anche coloro che si considerano Top, che hanno risultati prestazionali di buona qualifica, dovrebbero confrontarsi con il loro stile di corsa e con l’apporto di un tecnico per valutare gli aspetti migliorativi che sono applicabili con tutti, specialmente con coloro che offrono una modalità di corsa del tutto approssimativa.

E allora perchè non partecipare a queste giornate che insegnano la tecnica di corsa??? Io vi aspetto sempre… dajeeeeeeeee

Leave a Reply