La Corsa per Giorgia e l’AMIP

Giorgia

Tagliacozzo ci ricorda Solidarietà, Amicizia e soprattutto che Insieme si può, la frase simbolo dell’Associazione di Malati di Ipertensione Polmonare .

Partecipare a questa competizione è Il nostro modo Orange per essere vicini e sostenere l’Associazione è partecipare alla gara, io ho motivazioni in più, l’Amicizia che mi lega con Vittorio e sua moglie , con i genitori di Giorgia che rivedo sempre con estremo piacere!!!

E per essere qui in molto l’organizzazione capitanata da un instancabile Massimiliano Rossini ha fatto davvero di tutto!!!

  • Bus gratuito da Roma
  • Pasta Party
  • Ricchi premi

E poi la natura e l’arte ci mettono a disposizione un percorso bellissimo e molto impegnativo!!!

Si parte da Roma con il clima della gita scolastica. Tutti puntuali alla partenza, e un servizio BUS impeccabile!!!

Il piacere di portare con noi due Campioni Internazionali dell’Atletica Leggera Delly Michetti e Marco Mastrolorenzi che non hanno esitato di accettare l’invito e si sono impegnati in una disciplina lontana dalla loro specialità  ma sicuramente allenante.

Sul BUS si ride, si scherza e come spesso accade si parla di meteo. C’è chi mostra  previsioni terribili, tuoni e fulmini … ma non si tiene conto che Forrest porta sempre “er Sole”!!!

Non ci siamo bagnati di una goccia per tutta la gara … se non quelle di sudore!!!

Arriviamo in perfetto orario e il Presidente della Podistica Solidarietà ci aiuta a parcheggiare il BUS, trovando un posto fantastico!

Oggi il Presidente si è superato vestendo tutti i ruoli possibili, dal parcheggiatore allo speaker, al distributore di pettorali , nonchè di premi finali!!!

Tutto questo è possibile solo quando la passione alimenta le giornate e ti permette di donare tempo ed energie per nobili cause, offrendo con un servizio completo agevolazioni ai Runner Orange e non …

Tutti iscritti (anche i last second) e dotati di pettorale “personalizzato” ci prepariamo ad affrontare la Gara, che va comunque rispettata e resa degna da ogni atleta.

Riscaldamento tutti insieme, siamo un mare Orange che bagna il centro storico della cittadina abruzzese, per fortuna il bagnare è solo metaforico perchè non piove, nonostante le nefaste previsioni!!!

Conto alla rovescia e si parte!!!

Si esce dal centro e subito si è messi a dura prova con uno strappetto non troppo lungo ma intenso, si allunga la salita e inversamente proporzionale  si accorcia il fiato!!!

Si torna in paese e il Presidente della Podistica Solidarietà Giuseppe Coccia, ora speaker annuncia al microfono il nome di ogni runner, ci si addentra nei vicoli e … stupore!!!

Mi chiedo ma come mai hanno cambiato il percorso? Era troppo facile?? E su per gradoni …sempre più alti … poi lo stupore diventa dubbio, e quando vedo i TOP fare dietro front … si tramuta in certezza! Abbiamo sbagliato percorso!!!

Il pensiero va subito a Giorgia, vedo il mio Angelo sorridere, ci ha tirato un bello scherzo disorientando tutta la testa della gara!!! Mi piace pensarla cosi …

Tornando indietro attimi di apprensione, un signore all’uscita dalla chiesa si è accasciato, ma grazie all’intervento del nostro medico “GajarDoc” Andrea, la collaborazione del TOP Paolo e di Fabrizio è stato scongiurato il peggio.

Essere un Podista Solidale significa anche questo, assistere chi è in difficoltà e offrire un valido, in questo caso vitale … supporto!

Tagliacozzo mai come quest’anno: “ Gara di Solidarietà “!

Questo errore provoca un mescolamento di classifica che presto però ristabilisce le giuste gerarchie in quanto quelli forti, sono forti perchè vanno più veloce e recuperano presto il gap dovuto all’errore di percorso.

Forse qualche “pari livello” ha ricevuto qualche vantaggio da questo disguido, ma in un gara chi sbaglia percorso ha sempre torto …

La gara si inizia a fare davvero dura, fino al 5° km si sale, si è costretti a correre a passo breve e intenso, aumentare le frequenze è l’unica salvezza per non perdere troppi secondi nella salita.

Ristoro e poi discesa rigenerante … ma la pacchia finisce e si percorrono gli ultimi 3 km in un continuo saliscendi che rende impossibile un’azione di accelerazione.

Il serpentone di runner è molto diradato avanti … molti corrono soli, nel punto in cui mi trovo io siamo tutte maglie Orange, tutti runner che si equivalgono e sarà una gara nella gara fino all’arrivo.

Arrivo che sembra non giungere mai! Ma ecco l’arco e il gonfiabile, inevitabile involarsi fino al traguardo!!!

Grandi risultati per molti atleti Orange, come sempre le Ladies sono le migliori in assoluto!!!

Prima assoluta la nostra Campionessa Michela Ciprietti (44’46”), recente seconda alla Mezza di Bruxelles!!! Terza assoluta Elena Monsellato (51’22”), meritevole anche del secondo posto ma … chi sbaglia percorso ha sempre torto!!!

podio Donne

 

Bello vederle indossare la maglia AMIP data in premio ai vincitori assoluti!!PodioM50

Fantastico vedere anche un podio tutto Orange, quello della categoria M50 con Alberto Botta , Antonio Capuano e Carlo Poddighe , non dico chi è stato il quarto classificato ma si può facilmente dedurree con il quinto Daniele Marsano si continua la striscia Orange!!!

Grandissimi primi di categoria Daniele Biondi,  Domenico Nuzzi,Carla Ancona, Maria Bianchetti, Maria Enrica Zocchi, Maria Matricardi, Marzia Simonelli, Antonella Falerno (1:06’31”)che è tornata sul podio nel quale era solita andare qualche anno fa!!!

Secondi di categoria Giuseppe Chialastri, Patrizia de Angelis sempre sul podio ed Elena Chiti la piu’ fashion tra le premiate!!!

Terzi di categoria Pino Castelluccio, Pierluigi Panariello e Simona Caviglia che merita un premio speciale per aver corso gli ultimi 2 km insieme a Forrest!!!

Ma meritano menzione anche atleti che non sono entrati in categoria ma hanno corso in tempi di livello considerando il cambio di percorso e la sosta per assistere il malore

 

Runner Tempo
Mirko Taliani 47’26’
Alessandro Ventura 47’48”
Mariano Scamarcio 48’22”
Massimo Trebeschi 49’38”
Domenico Bovi 51’28”
Max Rodolico 51’49”
Paolo Sai 56’06”
Andrea A. Marchetti 56’06”
Cristina Maurici 56’30”
Simonetta Salomone 57’02”
Fabrizio Lizzani 57’54”
Ilaria D’antonio 58’11”
Donatella Michetti 58’42”
Marco Mastrolorenzi 58’42”
Alfonso Scamarcio 58’44”
Gabriele Bonsignore 59’11”
Stefano Prosperini 1:00’46”
Bruno Cocchieri 1:01’02”
Arianna Carciotto 1:02’10” 6
Paola Milazzo 1:02’56”
Fabrizio de Angelis 1:03’44”
Sandro d’Alessandro 1:04’06”
Raffaele del Vecchio 1:04’35”
Francesco Valerio 1:06’04”
Giovanni Cossu 1:20’23”

 

Graditissimo il premio ricevuto per riconoscere il mio impegno mostrato nel supportate l’organizzazione nel viaggio a Tagliacozzo della legione romana della Podistica Solidarietà! Grazie di cuore!!!

Grande festa post gara, pasta party, dolci e il buonissimo pane e olio!!!

Sul palco si susseguono i premiati mentre viene ricordato anche Tarquinio Catello indimenticabile Orange che ci ha lasciato in gara da molti anni.

Si ribadisce che INSIEME SI PUO’ e allora tutti ad indossare le fascette dell’AMIP, vessillo che io sfoggio intorno al collo in ogni gara e che informa a chi ancora non lo sa che il mio respiro è per chi è rimasto senza!!!

barOrange

Inevitabile la foto sotto l’insegna del BAR Orange con tutti i protagonisti della “gita scolastica” in BUS!!

Dopo qualche acquisto dei prodotti tipici locali si torna a Roma felici e soddisfatti di una gara che sosteniamo con tutte le nostre forze e che ci vedrà protagonisti anche il prossimo anno, magari ancor più numerosi!

Concludo ringraziando tutti i partecipanti, Massimiliano Rossini e tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita di questa splendida manifestazione!

Ringrazio Vittorio Vivenzio e Laura Gagliardini, i genitori di Giorgia , Andrea Ascoli Marchetti e il nostro Grandissimo Presidente che ha reso possibile questa e altre tante iniziative grazie ad una dedizione totale alla Podistica Solidarietà.

E come sempre concludo con il mio grido … dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!